Articoli recenti

Brian May dei Queen dedica una canzone alla sonda spaziale New Horizons

Quando si è uno dei leader di una delle band che hanno fatto la storia della musica e, nel contempo, si è anche astrofisici, possono nascere cose bellissime. Protagonista è Brian May, chitarrista dei Queen, che ha appena pubblicato un singolo a tema spaziale. Il titolo? New Horizons, in onore della sonda Nasa che ci ha permesso di raggiungere e osservare da vicino le spianate di Plutone e del suo satellite naturale Caronte, e che nella notte di Capodanno ha superato il suo traguardo più ambizioso: il flyby di Ultima Thule, l’oggetto celeste più distante mai esplorato, lontano ben 6,4 miliardi di chilometri da noi.

May, che ha addirittura collaborato sul fronte scientifico alla missione, ha deciso non a caso di far uscire la canzone (il suo primo lavoro da solista da vent’anni a questa parte) proprio ora. Questo il videoclip della canzone (spoiler: nei primi secondi sentirete anche la voce di Stephen Hawking).

 

 

Fonte: wired.it

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti